Nome
Email
 Accetto la legge sulla privacy

21
OTT
Strumenti informatici per l’analisi delle anomalie bancarie
MARTEDì 21 OTTOBRE 2014 ORE 15 - 19 A FIRENZE PRESSO LA SEDE DELL'ODCE Il Corso, accreditato presso ...

26
OTT
RILANCIO E SVILUPPO: STRATEGIE PER LA RIPARTENZA DELLE AZIENDE TOSCANE
http://rilancioesviluppo.eventbrite.it PROGRAMMA DELL'INCONTRO:
...

25
OTT
Ottimizzare la Gestione dei Crediti e della tesoreria Aziendale
Agenda dell'evento: ore 10,00 Essecubo Presentazione evento
...

<< Indietro


Rilanciare le imprese si può!
News
Rilanciare le imprese si può!
04/07/2012 - 04/07/2012

www.quellochece.com

La crisi economica che stiamo affrontando non rappresenta una novità assoluta, la storia ci ricorda che le nostre aziende hanno attraversato momenti molto difficili, a partire dallo shock petrolifero degli anni settanta alla crisi degli anni ottanta.

L’attuale situazione economica sta mettendo a dura prova la resistenza delle aziende, imponendo loro un grosso sforzo di analisi per comprendere come organizzarsi per superare questa congiuntura che ha alcune peculiarità.

La novità è costituita dalla concorrenza dei paesi emergenti, il ritorno è rappresentato dal fenomeno della stagflazione, ovverosia da una situazione di stagnazione e recessione combinata con un processo di inflazione causata, principalmente, dall’aumento dei prezzi delle materie prime.

In questa situazione è facile trovare alibi, scaricando la responsabilità delle difficoltà delle aziende sul sistema, sia esso rappresentato dagli istituti bancari che non erogano credito, dalla concorrenza cinese o indiana, dalle politiche recessive dei governi.

Se è vero che le crisi rappresentano una opportunità, si tratta di capire quali siano per far sì che le imprese ne possano uscire migliorate, creando ancora più valore.

L’incontro che viene organizzato dall’Associazione Industriali di Pistoia, in collaborazione con la società di Temporary Management CDi Manager e con l’ANDAF, vuole esplorare le strade che portano al miglioramento organizzativo e, di conseguenza, al rafforzamento delle aziende, trasformando le minacce della crisi in vera opportunità di crescita.

Il percorso disegnato dell’incontro parte proprio dall’individuazione dei fattori critici, ovverosia la presentazione degli strumenti di diagnosi a disposizione della Direzione Aziendale per comprendere i primi segnali della crisi, perché, se è vero che, a posteriori, il fatto che emerga la crisi non stupisce significa che la crisi può essere prevista!

La Direzione Aziendale dispone di strumenti e conoscenze che consentono di prevedere l’arrivo della crisi, in modo da poter mettere in atto interventi in grado di evitarla, se possibile, o, almeno, ridurne gli effetti negativi.

In questo contesto, emerge il ruolo del Nuovo Direttore Amministrativo e Finanziario, che ha il compito di tutelare la salute aziendale sotto il profilo economico e finanziario, estendendo a tutti i processi aziendali il monitoraggio e la rilevazione delle informazioni.


 

Files Allegati


Dott.  Riccardo  Gandolfi - Temporary Manager